Roma, Radicali chiedono incontro a Raggi: no a chiusure

Sis

Roma, 18 set. (askanews) - "Come Radicali da anni siamo impegnati su Roma per cercare soluzioni che aiutino a superare la fase stagnante di immobilismo che sta distruggendo la capitale: con queste premesse, e con il fine di aprire finalmente un dialogo costruttivo, chiediamo un incontro alla sindaca Raggi". Così in una nota Radicali Roma, dopo l'invio di una lettera alla sindaca firmata da Simone Sapienza, segretario di Radicali Roma, Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa, Alessandro Capriccioli, consigliere regionale del Lazio di +Europa Radicali e Massimiliano Iervolino, membro di direzione di Radicali Italiani. "La sindaca ha dimostrato nelle scorse settimane di voler dialogare con le altre forze politiche, interpretando, secondo noi nel modo più consono, la nuova fase politica che si è materializzata dopo la crisi di agosto e la formazione del nuovo esecutivo - aggiungono i Radicali - . Nessuno può essere autosufficiente per problemi complessi come quelli di Roma. Le nostre proposte sul trasporto pubblico, sui rifiuti, sull'emergenza abitativa, sull'accoglienza, sui campi etnici, sono ancora valide e rappresentano un'ottima base di partenza per affrontare questi temi, delicati e allo stesso tempo cruciali per la città. Per questo vorremmo incontrare l'amministrazione e illustrare il nostro punto di vista, convinti che l'apertura al dialogo sia l'unica via per voltare pagina e riscrivere il futuro di questa città. Superiamo le politiche di chiusura che in questi anni hanno caratterizzato l'operato della giunta a 5 stelle. Noi siamo pronti al dialogo con proposte concrete e già condivise da centinaia di migliaia di romani, ci auguriamo che la sindaca colga l'opportunità del confronto, al di là delle tattiche partitiche", concludono.