Roma, Raggi in Aula per delibera su rumore tra proteste disabili

Sis

Roma, 15 ott. (askanews) - La sindaca di Roma Virginia Raggi è intervenuta in Aula Giulio cesare in apertura della seduta odierna, a presentare i contenuti della Delibera 143/18 recante il Regolamento di gestione del rumore ambientale. Una seduta tumultuosa perché il Campidoglio è cinto dalle proteste dei lavoratori della Multiservizi e delle associazioni dei disabili della Capitale, che da settimane lamentano pesanti disservizi dopo il cambio di gestione dei servizi di trasporto privato in convenzione a loro riservati. La sindaca è riuscita a presentare la delibera con la promessa di un incontro con i rappresentanti dei cittadini in presidio più tardi nel pomeriggio. "Come sapete la gestione del rumore ambientale è un aspetto delicato e complesso - ha spiegato Raggi - soprattutto all'interno di una metropoli come Roma. Il rumore va contemperato tra equo diritto delle persone al riposo e alla quiete con l'esigenza, altrettanto meritorie di ascolto, di favorire lo sviluppo economico e sociale della città" Questo contemperamento la Giunta Raggi "ha cercato di attuarlo con questo regolamento - ha spiegato la sindaca - che prende le mosse da una zonizzazione acustica risalente al 2004, che suddivideva il territorio in aree e classificava il peso acustico di ciascuna, in un quadro di sviluppo sostenibile. L'Amministrazione ha voluto armonizzare questi diritti non collimanti con una programmazione e pianificazione della città. La prima stesura è del 2004, venne portata una prima proposta nel 2010 e poi una seconda nel 2015 fino all'attuale proposta che approda in Aula". Il regolamento, ha chiarito Raggi "fornisce un piano organizzato e certo su tempi, modi e procedure perché cittadini e operatori abbiano certezza e trasparenza sulle procedure autorizzative e di controllo dei livelli di rumore, che serve a ricostruire il tessuto di fiducia tra cittadini e amministrazione", ha concluso. La sindaca si è poi allontanata dall'Aula per un impegno istituzionale, promettendo di tornare tra un paio d'ore per incontrare le associazioni dei disabili. Nel frattempo continua la protesta dei lavoratori della Multiservizi e la seduta è sospesa in attesa dell'arrivo dell'assessore che assicuri la presenza in Aula in attesa del ritorno della sindaca per la trattazione della delibera all'Ordine del giorno.