Roma, Raggi: con Regione e Protezione civile Piano salva-alberi

Sis

Roma, 8 gen. (askanews) - La sindaca di Roma Virginia Raggi, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli e il commissario delegato, direttore dell'Agenzia regionale di Protezione Civile del Lazio Carmelo Tulumello hanno firmato questa mattina in Campidoglio un protocollo d'intesa che avvierà un piano straordinario di prevenzione e manutenzione per le alberature di Roma.

Hanno partecipato alla firma l'assessora alle Politiche del verde di Roma Capitale Laura Fiorini, il vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori e il direttore dell'Ufficio Promozione e Integrazione del Servizio Nazionale Protezione Civile, Agostino Miozzo. "Siamo qui per sottoscrivere un accordo per un nuovo modello operativo di monitoraggio delle alberature della Capitale - ha spiegato la sindaca Raggi -. Stiamo assistendo da almeno 7 anni a eventi estremi climatici come le nevicate e le tempeste ventose. Il 29 e 30 ottobre a seguito di una eccezionale tempesta di vento che ha colpito il litorale è stato dichiarato lo stato di emergenza. Abbiamo voluto investire le risorse a disposizione per passare a un modello di prevenzione degli impatti estremi". Il protocollo sottoscritto oggi, ha aggiunto la sindaca, "porterà al monitoraggio straordinario di oltre 40mila alberature tra le quali 10mila di prima grandezza rimaste fuori dal primo monitoraggio, 20mila stradali di seconda classe e 10mila nelle aree scolastiche. Abbiamo già monitorato 82mila alberature di prima classe, ora passeremo anche alle classi successive". L'azione sarà divisa in 3 fasi: interesserà scuole selezionate un base alle priorità, assi stradali e aree verdi. "Abbiamo alberi di oltre 100 anni che debbono avere un piano di sostituzione programmata quando diventano incompatibili con l'ambiente circostante", ha aggiunto Raggi. "Nel 2019 abbiamo registrato 258 eventi con danni e vittime che l'anno scorso sono state ben 35 - ha ricordato il capo dipartimento Borrelli -. 1 miliardo 274 milioni di euro sono stati messi a disposizione delle Regioni. Le risorse verranno impiegate in azioni di monitoraggio e abbattimenti preventivi di alberi ammalorati". "Voglio sottolineare la stretta collaborazione tra istituzioni nella prevenzione in un settore così delicato come l'ambiente - ha spiegato Leodori - dove assistiamo a eventi cui non eravamo abituati che ci impongono interventi rapidi e prevenzione. Quando siamo stati chiamati a collaborare da Roma Capitale ci siamo sempre stati, in particolare in settori come questi in cui, grazie anche alla collaborazione con ordini professionali come quelli degli agronomi, potremo intervenire con una migliore efficacia e organizzazione condivisa". Il Comune di Roma, ha ricordato Raggi, ha avviato un appalto di 48 milioni per il verde orizzontale e 60 milioni per il verde verticale, entrambi di durata triennale. L'appalto da 60 milioni verrà finalizzato nel 2020 e durerà oltre la consiliatura.