A Roma Raggi denuncia il writer Geco, Frank hi-nrg lo difende

·1 minuto per la lettura
A Roma Raggi denuncia il writer Geco, Frank hi-nrg lo difende
A Roma Raggi denuncia il writer Geco, Frank hi-nrg lo difende

Roma, 10 nov. (askanews) – Tra i primi a schierarsi a sua difesa ci sono il rapper Frank Hi-nrg mc, ma anche lo street artist Maupal, noto per aver realizzato il Super Pope vicino al Vaticano. L’identificazione e la denuncia di Geco, writer super ricercato per le sue firme a caratteri cubitali sui palazzi della Capitale, ha diviso i social e l’opinione pubblica.

“Il problema è nell’educazione all’arte (…). Ci sarà da discutere”, ha scritto Maupal. Più duro nel suo commento il rapper torinese, secondo il quale “in questo momento abbiamo tempo, uomini e risorse per andare a ‘ca*** il ca***’ a chi dipinge”.

Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale, Nucleo Ambiente e Decoro (Nad), lunedì 9 novembre 2020 hanno perquisito l’appartamento di un sospettato nel quartiere Prenestino dopo un anno di indagini.

A rendere noto cosa è stato trovato è stata la sindaca Virginia Raggi: “Centinaia di bombolette spray, migliaia di adesivi, funi, estintori, corde, lucchetti, sei telefoni cellulari, computer, pennelli, rulli e secchi di vernice.

“Era considerato imprendibile, ma ora Geco è stato identificato e denunciato. Ha imbrattato centinaia di muri e palazzi a Roma e in altre città europee, che vanno ripuliti con i soldi dei cittadini. Una storia non più tollerabile”, recita la condanna di Raggi, contro la quale è stata però lanciata una “mail bombing”.

In rete si è così acceso il dibattito se Geco, writer trentenne che ha lasciato la sua firma anche ad Atene e Lisbona, sia street art o vandalismo. Da discutere ce n’è parecchio.