Roma, Raggi: entrate Comune ridotte ma non tagliamo servizi

Sis

Roma, 26 mar. (askanews) - "L'emergenza ci richiederà di rivedere anche gli stanziamenti fatti per il triennio 20-22, anche a causa delle minori entrate. Mi riferisco al contributo della tassa di soggiorno, alla Cosap, all'Irpef, alla contrazione delle risorse provenienti dai servizi a richiesta individuale o da quelli che sono stati momentaneamente interrotti come la refezione scolastica, gli asili nido, i servizi ricreativi e culturali. Alcune di queste riduzioni ci sono state imposte, altre le abbiamo ritenute necessarie. Il dato ineliminabile è che il Comune subirà, come gli altri enti locali, una riduzione delle entrate estremamente sensibile e per questo però non dobbiamo ridurre i servizi. Dobbiamo riprogrammarli". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi partecipando alla prima Assemblea Capitolina online dopo lo scoppio della pandemia Covid-19.