Roma, Raggi: nessun accordo con Difesa su Parco Centocelle

Sis

Roma, 19 mar. (askanews) - "Visto che è stato ventilato di accordi sottobanco che il sindaco farebbe con il ministro della Difesa, qui non c'è nessun accordo sottobanco, anzi se qualcuno vuol rendere pubbliche le sue idee può farlo con una puntualizzazione specifica, altrimenti si insinua, si diffama. La presidente Grancio ha rappresentato bene ciò che è stato fatto nel merito, per cui respingo l'accusa perché tutto quello che si fa, lo si fa in un quadro di rapporti istituzionali". Così la sindaca di Roma virginia Raggi intervenendo in Aula Giulio Cesare in replica nel Consiglio straordinario dedicato al Parco archeologico di Centocelle. La sindaca è intervenuta a precisare una richiesta della capogruppo del gruppo Misto capitolino Cristina Grancio che, nel suo intervento, aveva affermato che "da notizie di stampa mi risulta che il ministero della Difesa abbia preso accordi con la sindaca nel merito. Questo è assolutamente sconcertante, soprattutto se arriva da una Giunta e da un M5S che ha fatto della trasparenza un suo cavallo di battaglia. Vorrei cha la sindaca ce ne parlasse". Sull'area, confinante con l'aeroporto militare di Centocelle, grava infatti da molti anni il progetto per un poligono militare che da anni i comitati di quartiere respingono e che ufficialmente non è stato mai dismesso.