Roma, Raggi: scelti nomi contro Manifesto razza per vie Capitale

Sis

Roma, 10 set. (askanews) - "Abbiamo scelto i nomi a cui dedicare le strade di Roma oggi intitolate ad Arturo Donaggio ed Edoardo Zavattari, firmatari del Manifesto della Razza. Presto avremo via Mario Carrara, largo Nella Mortara e via Enrica Calabresi: sono tre scienziati - un medico, una fisica e una zoologa - che invece si rifiutarono di firmare quel manifesto". Lo annuncia la sindaca di Roma Virginia Raggi su Fb.

"Il percorso partecipativo avviato circa un anno fa, portato avanti con gli studenti e i cittadini dei Municipi IX e XIV, ha prodotto la decisione che abbiamo recepito in una delibera della Giunta capitolina, che ha quindi approvato il cambio dei nomi", ha aggiunto Raggi.

"Voglio precisare a tutti i cittadini e commercianti residenti in quelle vie che il cambio sarà effettivo solo al termine dell'iter amministrativo, che saranno adeguatamente informati nelle prossime settimane e che gli uffici capitolini faranno il massimo per agevolare il passaggio e la modifica dei documenti" aggiunge Raggi.

"Sono orgogliosa di questo processo di partecipazione che ha visto protagonisti soprattutto i ragazzi. Credo sia molto significativo che la scelta sia caduta su tre scienziati, tra i quali due donne, che ebbero il coraggio di opporsi al Manifesto della Razza e non si resero complici dell'orrore delle leggi razziali", conclude Raggi.