Roma, Raggi: se confermate accuse a dirigenti Ama, licenziamenti

Sis

Roma, 24 lug. (askanews) - "Quando ci sono dubbi sul comportamento di un funzionario pubblico è dovere di un buon amministratore agire prima della magistratura. Per questo motivo ringrazio i vertici di Ama che hanno subito spostato ad altre funzioni i due dirigenti che, secondo le accuse della Procura, avrebbero commesso alcuni illeciti durante i lavori all'interno delle nostre strutture cimiteriali". Lo scrive la sindaca di Roma Virginia Raggi su Fb. L'azienda, spiega raggi "appena avuto notizia dell'azione degli inquirenti, li ha infatti destinati a ruoli che non rientrano nel perimetro dell'indagine, offrendo la massima collaborazione all'Autorità giudiziaria. Ama, come tutte le società pubbliche, deve essere un esempio di trasparenza e legalità: è giusto aspettare l'esito dell'inchiesta ma, prima di tutto, è doveroso garantire ai cittadini di Roma il massimo livello di correttezza e imparzialità", aggiunge. "Inutile ribadire che, da parte nostra, qualora le accuse venissero confermate, chiederemo all'azienda di licenziare immediatamente i soggetti interessati - sottolinea -. L'onore e l'immagine della pubblica amministrazione non possono essere colpiti dalla minima ombra", conclude.