Roma, Raggi: supporto governo fondamentale, Comuni chiedono 1 mld

Sis

Roma, 26 mar. (askanews) - "Stiamo facendo una serie di richieste al governo, lavorando soprattutto come Anci con il sottosegretario Castelli, per cercare di far approvare alcune misure che noi vorremmo fossero inserite in un decreto 'Cura Comuni' perché i Comuni effettivamente sono in prima linea sulla gestione dell'emergenza per i primi servizi ai cittadini e vorremmo che tutto questo fosse ristorato dal governo". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi partecipando alla prima Assemblea Capitolina online dopo lo scoppio della pandemia Covid-19.

"Anche sulla base degli ordini del giorno approvati nella seduta del 14 marzo (la prima Assemblea capitolina straordinaria dedicata al Covid prima della serrata istituzionale, ndr.) abbiamo fatto una serie di richieste e continueremo a farlo - ha spiegato Raggi ai consiglieri -. Abbiamo chiesto che venga stanziato un fondo da 1 miliardo per tutti gli Enti locali, che venga ridotto al 60% il fondo per la copertura dei Crediti di dubbia esigibilità che possa essere utilizzato l'avanzo per la spesa corrente, che Roma non può utilizzare, la sospensione dei mutui di Cdp e poteri speciali per poter gestire velocemente le procedure degli appalti una volta che faremo ripartire le nostre città. Noi non ci tiriamo indietro - ha concluso Raggi - non lo farà nessun comune, non lo farà nessuno di voi. Tutto questo avrà un impatto sulla nostra economia quindi il supporto del Governo sarà fondamentale".