Roma, rubata e ritrovata reliquia con sangue di Giovanni Paolo II

Roma, 28 ago. (LaPresse) - Disavventura a buon fine questo pomeriggio per un sacerdote alla stazione di Marina di Cervetri. Il religioso partito da Roma si stava dirigendo in treno verso Allumiere, con sé aveva una preziosa reliquia, ovvero del sangue di Giovanni Paolo II prelevatogli nel 1981 dopo l'attentato che subì in piazza San Pietro. Distratto da un uomo, il religioso si è affacciato dal finestrino del convoglio, mentre due complici lo privavano della reliquia sottraendola dai sedili dov'era poggiata. L'allarme era immediato, e gli uomini della Polfer hanno così battuto palmo a palmo la massicciata della linea ferroviaria Roma-Civitavecchia. L'oggetto, che è una copia in materiale non pregiato (la cosiddetta 'copia peregrina') ha la grandezza di un foglio A3 e veniva trovato celato in un canneto poco distante e subito restituito al religioso. I fedeli di Allumiere potranno così festeggiare la festa patronale tra il 7 e il 9 settembre. L'originale della reliquia, che contiene anch'esso sangue dell'ex Santo Padre si trova nella chiesa dell'Immacolata di Roma. La Polfer sta cercando i tre responsabili del furto, che sembrerebbero essere extracomunitati, stando alle indicazioni del religioso.

Ricerca

Le notizie del giorno