Roma, rubavano durante lockdown: presa la banda dei supermercati

Dalle prime luci dell’alba, i carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno dando esecuzione a un’ordinanza, emessa dal gip del Tribunale di Velletri, su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone la custodia cautelare in carcere per 5 persone, accusate di aver formato una associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in danno di esercizi commerciali, legati alla grande distribuzione, in cui svaligiavano le casseforti. Anche durante il lockdown, nonostante il divieto di movimento nel contesto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Sars-CoV-2, la banda è riuscita a mettere a segno 6 furti in pochi giorni in tutta la provincia di Roma.

Le indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati sono ancora in pieno svolgimento perché non si esclude che i 5 indagati, tutti di etnia Sinti, con vari precedenti, di età tra i 25 anni e i 45 anni, possano avere messo a segno altri colpi. Il loro obiettivo era quasi sempre la cassaforte dei supermercati ma quando potevano portavano via anche prodotti esposti sugli scaffali.