Roma: salvati dall'Oipa due meticci, il proprietario li teneva senza cibo né riparo

webinfo@adnkronos.com
(di Silvia Mancinelli) - Scheletrici, sporchissimi e con il pelo pieno di nodi, senza alcun riparo dalla pioggia né dal calore del sole, senza cibo e con una ciotola d’acqua ormai putrida. Così le guardie zoofile dell’Oipa hanno trovato due meticci nella zona di Roma est. Una volta identificato, il proprietario non è stato in grado di documentare eventuali cure in corso e, a tutela degli animali, le guardie zoofile hanno proceduto al sequestro penale dei cani e alla denuncia dell'uomo per maltrattamento di animale. Portati urgentemente in clinica veterinaria, i cani, oltre all’evidente estrema magrezza e denutrizione, sono risultati disidratati, con atrofia muscolare e insufficienza epatica. Al momento ricoverati in canile sotto attente cure veterinarie, a seguito della richiesta dell’Oipa l’Autorità Giudiziaria ha autorizzato l’affidamento dei cani a privati che ne facciano richiesta, così da offrire un ambiente casalingo più adatto e confortevole. Per richieste è possibile contattare l’Oipa, Organizzazione Internazionale Protezione Animali di Roma, al numero 0693572502 o scrivere a roma@oipa.org.

(di Silvia Mancinelli) - Scheletrici, sporchissimi e con il pelo pieno di nodi, senza alcun riparo dalla pioggia né dal calore del sole, senza cibo e con una ciotola d’acqua ormai putrida. Così le guardie zoofile dell’Oipa hanno trovato due meticci nella zona di Roma est. Una volta identificato, il proprietario non è stato in grado di documentare eventuali cure in corso e, a tutela degli animali, le guardie zoofile hanno proceduto al sequestro penale dei cani e alla denuncia dell'uomo per maltrattamento di animale. 

Portati urgentemente in clinica veterinaria, i cani, oltre all’evidente estrema magrezza e denutrizione, sono risultati disidratati, con atrofia muscolare e insufficienza epatica. Al momento ricoverati in canile sotto attente cure veterinarie, a seguito della richiesta dell’Oipa l’Autorità Giudiziaria ha autorizzato l’affidamento dei cani a privati che ne facciano richiesta, così da offrire un ambiente casalingo più adatto e confortevole. Per richieste è possibile contattare l’Oipa, Organizzazione Internazionale Protezione Animali di Roma, al numero 0693572502 o scrivere a roma@oipa.org.