Roma, in scena il Longines Global Champions Tour di equitazione

Roma, 29 ago. (askanews) - Dal 5 all'8 settembre allo Stadio dei Marmi va in scena la sedicesima tappa del prestigioso circuito internazionale di salto ostacoli, il Longines Global Champions Tour. La "Formula 1 dell'equitazione", così viene soprannominato, torna al Foro Italico per il quinto anno consecutivo. Le stelle del jumping mondiale tornano a sfidarsi allo Stadio dei Marmi "Pietro Mennea". Due le competizioni regine, la gara individuale del Longines Global Champions Tour e la competizione a squadre della Global Champions League.

Sale l'attesa per un'edizione che vedrà anche quest'anno la partecipazione dei migliori binomi del pianeta con un montepremi in palio di 850mila euro, dei quali 300mila solo per il Gran Premio del Longines Global Champions Tour.

L'Italia sarà rappresentata da sei elementi, cinque cavalieri e un'amazzone: il Caporal Maggiore Alberto Zorzi, il carabiniere scelto Emanuele Gaudiano, il primo aviere capo Luca Marziani, il primo aviere scelto Giulia Martinengo Marquet, Roberto Turchetto e Matias Alvaro.

Spettacolo assicurato, con ingresso gratuito, per migliaia di appassionati del genere e non solo, che potranno vivere quattro giorni di grande equitazione in una cornice scenografica senza eguali, con numerose iniziative collaterali, spettacoli ed eventi serali che impreziosiranno l'evento tra il campo gara, le tribune e il villaggio allestito nell impianto del Foro Italico. Tante le iniziative riservate ai giovani, tra le quali spicca la Future Champions Lounge, un area esclusiva dove giovani cavalieri e piccoli appassionati potranno incontrare i loro beniamini, vivere da vicino la preparazione in campo prova e assistere a tutte le gare dei migliori binomi del mondo. Il progetto, ideato dalla coordinatrice italiana dell evento Eleonora di Giuseppe, vedrà il cavaliere italiano plurimedagliato Filippo Bologni in veste di testimonial d'eccezione.