Roma, scontro Calenda-Pd su “endorsement” Giorgetti: non avete argomenti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 set. (askanews) - "Ringrazio il ministro Giorgetti per le sue parole. Che Michetti non sia adeguato per governare Roma è sempre più evidente, a tutti". Così Carlo Calenda leader di Azione e candidato sindaco di Roma ha commentato oggi l'intervista in cui l'esponente della Lega lo elogiava anche a confronto con il candidato della destra.

Una sorta di "endorsement" che ha dato spazio al Pd per rilanciare sulla bonta dell'unico vero candidato di sinistra, ossia il suo Roberto Gualtieri: "La Lega scende in campo a Roma per Calenda per riportare di nuovo la città a destra - ha scritto tra gli altri Valeria Fedeli su twitter -. Un ritorno al passato che una grande Capitale europea e del mondo non vuole e non può permettersi. Roma vuole e deve rinascere e lo può fare solo con Gualtieri sindaco".

Ma Calenda non ci sta a farsi etichettare come candidato della destra e ha ribatutto senza tanti giri di parole alla ex compagna di partito: "Non esponete mai ragioni di merito per votarvi. Solo argomenti pretestuosi per non votare gli altri. Sarei il candidato della destra perché Giorgetti ha detto che sono un bravo amministratore?! Suvvia crescete! PS vale per tutti I tweet fotocopia dei tuoi colleghi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli