Roma, scritta antisemita a Montespaccato: Unar apre istruttoria

Red/Gtu

Roma, 12 feb. (askanews) - Ennesima scritta antisemita, questa volta sul muro di cinta dell'impianto della Polisportiva di Montespaccato, Roma, contro il presidente che ha fatto rinascere la squadra dopo il sequestro ai Gambacurta. L'Unar, l'ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali della Presidenza del Consiglio dei ministri, ha aperto un'istruttoria sul "grave fatto".

L'Unar ha infatti espresso "piena solidarietà", annunciando di aver "aperto una propria istruttoria sulla grave scritta antisemita 'vile ebreo'", apparsa ieri sera sul muro di cinta dell'impianto della Polisportiva Montespaccato, firmata Ultras Tivoli ed indirizzata al presidente Massimiliano Monnanni.

"Questo ennesimo episodio di antisemitismo - ha sottolineato Triantafillos Loukarelis direttore dell'Unar - dimostra come sia in atto un'escalation da parte di gruppi organizzati", e "lo Stato ha l'obbligo di intervenire per sgominare al più presto questi gruppi organizzati che operano vigliaccamente in molte zone del Paese, inquinando la nostra società con il loro odio e la loro violenza, ledendo così la dignità e la libertà di ognuno di noi".