Roma, Silvestroni (Fdi): Raggi viola diritti umani

Pol-Afe

Roma, 25 ott. (askanews) - "Rifiuti per strada, la popolazione dei ratti moltiplicata negli ultimi tre anni, odori nauseabondi, con grave danno per la salute umana dei cittadini, fonti di inquinamento e roghi tossici e mancato rispetto da parte delle autorita' capitoline degli standards di tutela ambientale indicati nelle direttive europee. Tutto questo sta portando Roma, i romani, i turisti ad un grave disagio cui la Raggi ne rispondera' davanti la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, i presupposti ci sono". Lo ha annunciato il deputato di Fratelli d'Italia, Marco Silvestroni.

La Cedu, ricorda, "è rimasto l'unico organo cui possiamo rivolgerci in quanto la gestione dell' ambiente a Roma viola i diritti umani". Spiega Silvestroni: "la mancata tutela dell' ambiente influisce infatti sulla possibilità di un adeguato rispetto e godimento di tali diritti. I cittadini di Roma hanno un diritto fondamentale a condizioni di vita soddisfacenti, in un ambiente che consenta loro di vivere nella dignità e nel benessere. I cittadini di Roma Capitale hanno il diritto solenne di essere protetti con un ambiente migliore a favore delle generazioni presenti e future. Quello che sta succedendo da tre anni a questa parte a Roma - conclude Silvestroni - non garantisce più questo diritto e abbiamo il dovere di rivolgerci verso una istituzione terza che valuti l'esistenza della violazione dei diritti umani da parte di chi governa il Campidoglio nei confronti dei propri cittadini".