Roma, sostegno alternativo a utenti centri semiresidenziali chiusi -3-

Coa

Roma, 22 mar. (askanews) - Per tutti l'obiettivo resta quello di creare 'collegamenti a distanza', in aggiunta o in alternativa a quelli consueti, per raggiungere tutti gli utenti, in maniera particolare quelli più esposti a rischi e i più fragili.

"Abbiamo richiesto a tutti i gestori dei nostri centri diurni uno sforzo in più in questa fase particolarmente delicata. Molte persone anziane, con disabilità o con fragilità rischiano infatti di vivere questa fase con maggiore isolamento, paura, demoralizzazione. Per questo abbiamo pensato di attivare tutta una serie di servizi alternativi, per continuare ad essere vicini a ciascuno. Ringrazio tutte le associazioni, gli operatori e i volontari che stanno contribuendo. Roma non dimentica nessuno", dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.(Segue)