Roma, sparò a bimba rom: a gennaio si decide su patteggiamento

Nav

Roma, 2 ott. (askanews) - Il giudice del tribunale di Roma Anna Maria Gavoni deciderà il 28 gennaio prossimo in merito alla richiesta di patteggiamento di Marco A., il funzionario del Senato in pensione che, sparando con un fucile ad aria compressa modificato dal balcone di casa, il 17 luglio dello scorso anno ha ferito una bambina rom, all'epoca di 13 mesi. In merito all'istanza la Procura non ha sciolto la riserva. Marco A. che è accusato di lesioni dolose e violazione della legge sul controllo delle armi ha proposto come risarcimento danni 220mila euro, di cui 150mila subito e il resto in 28 rate di 2.500 euro l'una. Secondo i legali della famiglia rom e il consulente nominato per la piccola c'è un'invalidità permanente del 55%. Il difensore dell'impiegato con un'altra consulenza attesta un'invalidità oscillante tra il 15 e il 18%, prospettando che, al massimo, la piccola mantenga "una lieve zoppia" in età adulta.