Roma, tentato suicidio: giovane salvato dalla polizia

ponte-vittorio-tentato-suicidio

Giovane tenta di gettarsi da Ponte Vittorio, in pieno centro a Roma, ma viene salvato dalla polizia. Il ragazzo aveva scavalcato la balaustra di ponte Vittorio Emanuele II – nell’area che va Castel Sant’Angelo e l’ospedale Santo Spirito – si stava per lanciare, ma è stato determinante l’intervento delle forze dell’ordine.

Come riportano le cronache locali, il ragazzo era sulla balaustra del Ponte Vittorio in stato confusionale: farfugliava frasi sconnesse e sembrava in stato di agitazione. A riprendere la scena gli operatori ecologici presenti sul posto, avvenuto intorno alle ore 7:30 di sabato 13 giugno.

Tentato suicidio al Ponte Vittorio

L’intervento della polizia è stato provvidenziale: uno degli agenti, infatti, è balzato oltre la balaustra e, con gesto fulmineo, lo ha placcato e tirato indietro, consentendo agli agenti presenti sul posto di afferrarlo e trarlo in salvo. Alla scena hanno assistito anche alcuni passanti che hanno applaudito l’intervento della polizia.

Al tentato suicidio di Ponte Vittorio ha assistito anche una netturbina che non ha avuto il coraggio di guardare: “Temevo precipitassero tutti e due. Un plauso alle forze dell’ordine: sono stati tempestivi e bravissimi”. È un ponte che in questi giorni, evidentemente, attira i giovani: il 9 giugno, infatti, un ragazzo un eritreo di 25 anni si era arrampicato sul parapetto di ponte Vittorio e, in piedi, pareva pronto a gettarsi.