Roma, Toninelli: Gualtieri ricorda debiti Rutelli e Veltroni?

Pol/Gal

Roma, 30 gen. (askanews) - "Nessuno nega che amministrare Roma sia difficile. Non ricordo alcun sindaco lavorare così tanto e così tenacemente come Virginia Raggi per risolvere i problemi. Ma è utile ricordare al ministro Gualtieri che gran parte di queste difficoltà sono dovute ai disastri che anche i suoi colleghi di partito Rutelli e Veltroni hanno lasciato in eredità a questa città. Se lo ricorda? Gli do una notizia. Nel 2010 Ministero dell'economia e Ragioneria della Stato hanno accertato che alla fine dell'era Veltroni il debito complessivo del Comune di Roma ammontava a 22,4 miliardi di euro, che al netto della massa attiva diventava di 16,7 miliardi. Un salasso che ha costretto Roma ad avare un doppio bilancio, con una gestione commissariale del debito pagato da tutti i cittadini italiani e solo recentemente archiviata da Virginia Raggi. La campagna elettorale in cui Gualtieri ha deciso di gareggiare non dovrebbe fargli dimenticare il suo ruolo istituzionale da ministro dell'economia. I romani si aspettano non solo maggiore correttezza, ma soprattutto che il suo ministero metta in campo impegni concreti e risorse certe per la capitale d'Italia". Così in una nota il senatore del Movimento 5 Stelle Danilo Toninelli.