A Roma un murales green celebra l’amore e i diritti lgbtq+

·1 minuto per la lettura
A Roma un murales green celebra l’amore e i diritti lgbtq+
A Roma un murales green celebra l’amore e i diritti lgbtq+

Milano, 19 nov. (askanews) – Un murales di 250 mq realizzato con vernice mangia smog e dedicato alle lotte per i diritti lgbtq+. Questo triplo inno all’amore, al diritto alla felicità e alla tutela dell’ambiente svetta su un muro di una scuola di Roma, nel quartiere San Paolo. L’opera (Outside in) è stata realizzata dalla street artist olandese JDL:

“È una donna che sta di fronte a uno specchio e vede un uomo riflesso, nasce dai racconti delle coppie del movimento lgbt con cui ho parlato – racconta l’artista – Tutti avevano una cosa in comune: il processo vissuto per accettarsi, per alcuni è stata molto dura perché non si sentivano capiti. Io ho provato a ingrandire i loro sentimenti e disegnarli”.

Un progetto nato dalla collaborazione tra Italia, Stati Uniti e Olanda con capofila Yourban2030, la no-profit italiana guidata da Veronica De Angelis. “Nasce dalla volontà di creare un piccolo monumento green per Roma. Iniziato dalla volontà di Ciaccheri, presidente dell’VIII municipio insieme al Circolo Mario Mieli , che voleva creare un monumento dedicato a La Karl Du Pigné Andrea Berardicurti, drag queen che ha fatto moltissimo per il movimento lgbtq+ in Italia”.

Un disegno su un muro fisico per aiutare ad abbattere tutti quelli mentali che ancora ostacolano i diritti di milioni di persone al mondo.