**Roma: verso endorsement Conte a Gualtieri, M5S all'opposizione ma sa da che parte stare**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 ott. (Adnkronos) – Il M5S non entrerà in un'eventuale giunta capitolina a guida Pd – o almeno non darà il suo appoggio agli alleati dem prima del voto con questo fine – ma sa da che parte stare. Sembra non avere esitazioni, in tal senso, il leader del M5S Giuseppe Conte, che nelle prossime ore non farà nulla per nascondere il suo personale sostegno a Roberto Gualtieri, ex ministro del governo 'giallorosso' con cui, specie nelle battaglie in Europa per ottenere le risorse del Next Generation Eu, la sintonia era e rimane piena.

Resta il concetto ribadito a più riprese in queste settimane: i voti dei cittadini non si spostano come pacchi postali. Ma se c'è da scegliere tra destra e sinistra, Conte non mostra alcuna esitazione. Questo il succo del ragionamento che l'ex premier va ribadendo in queste ore a chi gli è più vicino, raccontano all'Adnkronos, e che intende portare avanti nei giorni a venire. E che in qualche modo marca le distanze dalle posizioni della sindaca uscente, Virginia Raggi. Molto più netta, dura, nel ribadire la posizione del M5S dal suo punto di vista: saldamente all'opposizione, mettendo destra e sinistra sostanzialmente sullo stesso piano. (segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli