Roma, De Vito (M5S): presidenza Assemblea non appendice gruppo

Sis

Roma, 18 giu. (askanews) - "Questa presidenza cerca di fare scelte equilibrate, tenendo conto delle posizioni di tutti e delle condizioni di realt, che c'erano a marzo e oggi sono diverse. Bisogna anche comprendere che il corretto espletamento della mia funzione sta nella garanzia di terziet e di ascolto di tutte le parti. Questo concetto dovrebbe essere compreso. La presidenza non un ammennicolo o una propaggine di un gruppo ma un ruolo terzo, e viene fatto al meglio quando tale terziet viene garantita". Questo l'intervento in Aula Giulio Cesare del presidente M5S dell'Assemblea Marcello De Vito, al termine del confronto tra i capigruppo sul ritorno alle sedute in presenza in Campidoglio, avversate dal M5S capitolino. "Grazie a tutti i capigruppo per le argomentazioni che saranno oggetto della conferenza di domani - ha aggiunto De Vito -. Apprezzo quello che hanno detto i consiglieri Celli e Politi, ricordando che sul rientro in Aula Giulio Cesare c' stato un accordo preso proprio in Conferenza dei capigruppo nella misura dei 3/4 dei consiglieri, basta leggersi la convocazioni di oggi per verificarlo. Se qualcuno ha difficolt, come dice bene la consigliere Mussolini - ha ricordato De Vito - pu mandare il giustificativo ai sensi del regolamento capitolino. Al momento richieste di giustificazione dell'assenza non sono pervenute a questa presidenza. Rilevo come tutti gli interventi, espressi qui e in Capigruppo, convergono sul tornare in Aula", ha concluso.