De Vito torna a presiedere assemblea capitolina

webinfo@adnkronos.com

Marcello De Vito è arrivato in Campidoglio e tornerà a presiedere la seduta di oggi dell’assemblea capitolina. Lunedì il Tribunale di Roma ha disposto il ritorno in libertà di De Vito, il cui processo per corruzione nell’ambito di una inchiesta sul nuovo stadio della Roma, partirà il prossimo 4 dicembre. "A seguito dell'ordinanza di revoca degli arresti domiciliari per Marcello De Vito decade la sospensione dalla carica di consigliere e presidente dell'Assemblea capitolina ai sensi della legge Severino e vengono meno le condizioni per la supplenza del consigliere Roberto Allegretti e quindi ha termine il suo mandato temporaneo’’, ha annunciato in apertura dell’assemblea capitolina la vicepresidente vicaria Sara Seccia. 

"Heri dicebamus. E' un piacere e un onore tornare a presiedere quest’aula e salutare i colleghi" ha detto De Vito, tornato dopo la revoca degli arresti domiciliari, iniziando i saluti con l’espressione latina ‘Heri dicebamus (tradotto: ‘dove eravamo rimasti’)". 

Salutato da un applauso della sala, dove in prima fila siede la sorella e consigliera regionale Francesca De Vito, Marcello De Vito ha salutato uno per uno i consiglieri di maggioranza e opposizione.