**Roma: Zevi querela Michetti a sensi legge Mancino, Meloni prenda distanze'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 ott. (Adnkronos) – "Oggi non è un giorno qualsiasi. 39 anni fa la violenza terrorista esplose alla Sinagoga di #Roma, uccidendo un bambino di due anni, un 'bambino italiano', Stefano Gaj Tachè. Oggi la leader della destra italiana, Giorgia Meloni, in un'intervista ha espresso parole importanti sul fascismo. Parole a mio giudizio non ancora definitive, ma comunque importanti". Lo scrive su Fb Tobia Zevi annunciando una querela nei confronti di Enrico Michetti ai sensi della legge Mancino.

"E sempre oggi escono queste parole vergognose scritte (non pronunciate) da Enrico Michetti, candidato a sindaco della Capitale. Da cittadino romano di religione ebraica ripeto ciò che dissi la prima volta che ho ascoltato Michetti: mi preoccupa una sua possibile elezione, e penso che debba preoccupare qualunque persona che si professa democratica.

"A Giorgia Meloni dico: hai l'occasione per dimostrare la tua sincerità, prendendo le distanze dal tuo candidato. Da militante politico, infine, penso che anche la politica abbia dei limiti. Di fronte a simili affermazioni antisemite mi consulterò con i legali nelle prossime ore per valutare se ci siano gli estremi per sporgere denuncia-querela contro Enrico Michetti ai sensi della legge Mancino".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli