Romania, nasce Future Visions Academy, per competenze trasversali

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 giu. (askanews) - È definito skill mismatch, il disallineamento tra le competenze insegnate dal sistema formativo tradizionale e quelle richieste invece dal mercato del lavoro. Una proposta per superare questo ostacolo alla crescita del Pil arriva da Confindustria Romania che crea Future Visions Academy, la piattaforma dedicata alle competenze trasversali, grazie al supporto di un partner italiano: SkillDoers.

La stretta di mano tra Giulio Bertola, Presidente di Confindustria Romania e Stefano Saladino, Ceo Mashub srl e Project Leader di SKillDoers è stata ufficializzata a Bucarest, presso la prestigiosa sede dell'istituto Aldo Moro-Scuola Italiana Internazionale - il 9 giugno in presenza delle più importati aziende italiane attive sul territorio romeno, come la Technology Reply srl e le Istitutioni romene e italiane, tra queste, in rappresentanza dell'Ambasciata d'Italia a Bucarest, il Dott. Matteo Petrini Capo dell'Ufficio Politico e Vicario del Capo Missione.

Future Visions Academy è un'iniziativa che scaturisce dalla progettualità del Coordinatore del Gruppo Tecnico Digital Innovation di Confindustria Romania, Andrea Allocco.

L'obiettivo dell'asset romeno-bergamasco è chiaro: valorizzare le persone attraverso la formazione continua, per rendere più competitive le imprese, generando benessere economico e sociale condiviso.

Due i cardini del futuro del business: la formazione e le persone; riunite e fuse nell'impegno di Confindustria Romania attraverso Future Visions Academy.

L'offerta formativa di Future Visions Academy si basa su una ricca proposta di percorsi creati per accelerare i risultati personali e professionali anche del top management italiano in Romania, puntando sullo sviluppo delle competenze trasversali che Stefano Saladino definisce "quel patrimonio di competenze sociali, emotive e cognitive che, in un'epoca sempre più dominata dall'intelligenza artificiale, consentono alle persone di rimanere impiegabili e performanti sul mercato del lavoro".

È inoltre possibile integrare la proposta base con molteplici upgrade di percorso: sessioni di coaching individuali, assessment personalizzati, piani formativi su misura e servizi aggiuntivi per soddisfare precisi bisogni individuali e aziendali.

Il presidente di Confindustria Romania Bertola ha dichiarato che "la particolare attenzione che abbiamo riservato al capitale umano, durante la pandemia e oggi, ancora di più, di fronte alla drammaticità del conflitto in Ucraina, trova un ulteriore contributo valoriale in questa innovativa iniziativa italo-romena. Intervenire sullo skill mismatch, rendendo accessibile la formazione sulle competenze che il mercato richiede è un contributo straordinario per tutti, imprenditori e manager per attualizzare e integrare le loro professionalità e per potenziare la capacità attrattiva dei giovani, verso future nuove opportunità occupazionali".

Un plus dell'academy su cui punta molto Confindustria Romania è l'impostazione ibrida del metodo di studio: teoria abbinata a esercitazioni pratiche e interazione con i docenti. I contenuti sono progettati ad hoc con l'aiuto di formatori e professionisti affermati nel settore in cui operano. Questo permette al top management italiano delle aziende che operano in Romania di accelerare i tempi di apprendimento ed esecuzione nella quotidianità lavorativa delle skill apprese.

L'esempio di Confindustria Romania ribadisce inoltre l'evoluzione del ruolo delle aziende che sempre più si fanno portatrici di valori e azioni innovative e sostenibili per un futuro migliore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli