Romania, onorificenza a generale Graziano: eccezionale contributo

Dmo/Red

Roma, 20 mar. (askanews) - Il generale Claudio Graziano è stato insignito dell'onorificenza di Commendatore dell'Ordine Nazionale "Steaua României", segno di pace per i militari nel corso della cerimonia nell'Ambasciata di Romania in Italia. L'alta onorificenza è stata conferita tramite decreto del Presidente della Romania, Klaus Iohannis, in segno di alto apprezzamento per l'appoggio dato alla Romania, per l'eccezionale contributo, al consolidamento della capacità operazionale dell'esercito romeno, nonché per il sostegno delle iniziative nazionali in atto.

"Questa cerimonia ha avuto un valore speciale", ha dichiarato l'ambasciatore George Bologan, rendendo omaggio a tutti coloro che, indossando la divisa militare, "sono il simbolo delle virtù e del carattere nobile e creano un forte senso di sicurezza e di speranza, in un contesto in cui la società umana è talvolta sottoposta all'offensiva della superficialità e del disinteresse verso l'impegno per il benessere generale". Sottolineando come la cooperazione militare contribuisce concretamente a rafforzare la coesione, il capo della missione ha ringraziato il generale Graziano per la sua attività al servizio della pace e della sicurezza e per la difesa dei valori universali, che stanno alla base della cooperazione romeno-italiana in ambito UE e NATO. Nel contesto della Presidenza romena del Consiglio dell'Unione Europea, l'ambasciatore Bologan ha sottolineato l'importanza attribuita dal nostro Paese al rafforzamento della Politica di Sicurezza e di Difesa Comune, una componente essenziale per l'affermazione dell'Europa come attore globale che, "in un contesto internazionale pieno di sfide, continua a essere garante e generatore fondamentale di democrazia, prosperità e sicurezza".

A sua volta, il generale Claudio Graziano ha ringraziato la Romania per l'onorificenza conferita e ha espresso apprezzamento per l'ottima cooperazione tra le forze armate italiane e romene, presenti in teatri di operazioni nell'ambito di alcune missioni comuni. In qualità di ex Capo di Stato Maggiore della Difesa della Repubblica Italiana e attuale presidente del Comitato Militare dell'Unione Europea, il generale Graziano ha dichiarato che gli Stati Membri devono promuovere insieme "l'ideale europeo" e spiegare alle giovani generazioni il ruolo svolto dall'UE nel garantire la pace negli ultimi 75 anni.

Alla cerimonia hanno partecipato ufficiali di alto rango della Presidenza della Repubblica Italiana, del Ministero italiano della Difesa, comandanti di tutte le categorie di forze armate d'Italia, addetti militari e diplomatici accreditati a Roma.