Romano (Fondazione Magna Grecia): "Burocrazia non sa progettare il futuro"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 set. (Adnkronos) – Durante la sessione pomeridiana del primo giorno del terzo International Annual Meeting SUDeFUTURI III – (R)INNOVIAMO IL MEZZOGIORNO, organizzato al Castello Ruffo a Scilla, in provincia di Calabria, è intervenuto Saverio Romano, vicepresidente della Fondazione Magna Grecia, affermando: "Purtroppo, quello che dice Roberto Napoletano è vero ma il suo appello può solo cadere nel vuoto. Negli ultimi 30 anni l’ossatura della burocrazia locale e regionale è sparita. In questi anni abbiamo trasferito le nostre migliori intelligenze da Sud a Nord e nel Mezzogiorno abbiamo preferito altro. E adesso le nostre strutture burocratiche non sono in grado di progettare il nostro futuro perché non sanno redigere progetti, scrivere delibere, bandire appalti: non spendiamo le somme a disposizione per incapacità strutturale. Sul ponte, abbiamo la consapevolezza che siamo tornati al centro dei traffici internazionali ma l’opera non è stata realizzata perché la minoranza che non lo vuole si è mostrata più forte della maggioranza che invece lo vuole".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli