Romano (Pd): nessuna paura delle denunce di FdI

Pol/Gal

Roma, 31 ott. (askanews) - "Questa mattina ho sentito dai banchi di destra, di Fratelli d'Italia, rivolgere il termine 'sionista' a Emanuele Fiano, deputato del Partito Democratico appartenente alla comunità ebraica italiana. Nel pieno esercizio del mio mandato parlamentare ho stigmatizzato pubblicamente l'uso di questo termine come manifestazione di odio razziale. Perché rivolgere tale termine ad un avversario politico di religione ebraica è una inaccettabile manifestazione di intolleranza etnica e religiosa. Non ho paura di denunce, querele o ritorsioni e con l'occasione ribadisco la necessità che venga fatta piena luce su quanto accaduto dalla presidenza della Camera dei Deputati e che vengano adottati i provvedimenti conseguenti". Lo ha detto intervenendo in Aula il deputato Pd, Andrea Romano.