Romina Power cerca la figlia Ylenia: “Se la vedete contattatemi”

ylenia romina

Romina Power non getta la spugna nella ricerca della figlia Ylenia Carrisi e lancia il suo appello: “Se vedete una donna che le somiglia, contattatemi”. Il messaggio della cantante arriva dai social: su Facebook, infatti, è apparsa un’immagine della figlia. Anche se chiaramente potrebbe essere cambiata, la richiesta della madre rimane la stessa. Ylenia è scomparsa nella notte fra il 31 dicembre 1993 e il 1 gennaio 1994. “So che deve essere cambiata da allora, ma se riconoscete una donna che assomiglia a questa ragazza, per favore contattatemi”.

Romina Power cerca Ylenia Carrisi

Nulla è ancora perduto: Romina Power sa e spera che la figlia Ylenia Carrisi non sia deceduta. Infatti, novembre è il suo mese di nascita e la mamma non vede l’ora di ritrovarla per festeggiare insieme. Romina ha lanciato nelle ultime ore un nuovo appello sui social nel quale chiede a chiunque abbia visto una donna simile a Ylenia di contattarla immediatamente. “Novembre è il mese in cui Ylenia è nata – ha scritto Romina (la figlia è nata il 29 novembre 1970) -. È scomparsa negli Stati Uniti a gennaio del 1994. Aveva 23 anni. Non ho mai perso la speranza di riabbracciarla. So che deve essere cambiata da allora, ma se riconoscete una donna che assomiglia a questa ragazza, per favore contattatemi. Grazie. Per favore condividete se potete”.

La scomparsa

L’ultima chiamata che Romina ha ricevuto dalla figlia è avvenuta il 31 dicembre 1993, quando Ylenia si trovava a New Orleans. Ci sono diverse ipotesi sulla sua scomparsa: alcuni dicono di averla vista gettarsi nel Mississipi, altri invece credono che sia stata uccisa da un uomo che alloggiava nell’hotel con lei. Nel 2004, infine, Ylenia venne dichiarata morta. La mamma Romina, ai microfoni del Maurizio Costanzo Show, però, ha chiarito: “Quella notte, quando mi ha chiamato il console di New Orleans ero a Milano. Il 6 gennaio di ogni anno io faccio gli auguri a Ylenia sui social, sperando che lei possa leggermi. Anche per questo io voglio che circoli la sua foto sui social, così può capitare a qualcuno di trovarla per strada, qualora abbia perso la memoria”.