Ronzulli mangia merendina in tv:no tasse,da liberale non accetto

Pol/Vep

Roma, 23 set. (askanews) - "Sto mangiando una merendina fintanto che si può, prima che questo governo ci metta sopra una super tassa…e tra un po' non le produrranno più. La pretesa di far scegliere allo Stato cosa dobbiamo mangiare, aggravando nel contempo le spese per le famiglie, è assurda. Da liberale non lo posso accettare, non sono in dittatura". Così Licia Ronzulli, vicepresidente dei senatori di Forza Italia, nel corso della puntata odierna de l'Aria che tira.

"È giusto fare educazione alimentare, ma questo obbiettivo non si raggiunge facendo pagare di più i prodotti, con un un aggravio fiscale a danno di cittadini già esasperati - aggiunge -. Piuttosto, se si vogliono utilizzare strumenti diversi, il governo introduca uno sconto fiscale sui prodotti alimentari sani, rendendoli più convenienti. E poi con la prevenzione e l'educazione alimentare nelle scuole. Conosco bene il problema perché nel corso del mio mandato al Parlamento Europeo ho portato avanti una durissima battaglia contro gli Stati del Nord che avevano tacciato la dieta mediterranea di essere troppo ricca di grassi e dunque quindi nociva per la salute alimentare dei bambini. Attenzione perché dalle merendine è un attimo arrivare all'olio d'oliva".