De Rosa: a Sesto San Giovanni (Milano) un rianimatore per 3 reparti

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 18 nov. (askanews) - "All'ospedale di Sesto San Giovanni (Milano) l'attuale organizzazione dei turni prevederebbe un solo anestesista rianimatore in servizio dalle 20 alle 8, più la reperibilità di un collega, per assistere i pazienti di rianimazione e pronto soccorso, oltre ai degenti ricoverati all'interno del reparto Covid". E' quanto ha dichiarato in una nota il capogruppo M5S al Consiglio regionale lombardo, Massimo De Rosa, ricordando che "Regione Lombardia ha ricevuto dal ministero della Salute 80 milioni di euro affinché fossero aperti i bandi finalizzati ad assumere medici, infermieri e personale sanitario all'interno delle strutture pubbliche della regione". "Eppure continuano ad arrivare segnalazioni come questa: per questo motivo, su impulso del gruppo del M5S di Sesto San Giovanni, ho depositato un'interrogazione in cui chiedo a Regione Lombardia se Asst Nord Milano abbia o meno già pubblicato bandi relativi all'assunzione di nuovo personale medico e infermieristico per quanto riguarda l'ospedale di Sesto" ha spiegato De Rosa, aggiungendo che "Regione Lombardia ha a disposizione le risorse ed è impensabile costringere chi fino a ieri definivamo eroe a turni la cui sopportazione va al di là dell'umano: ne va della salute stessa del personale sanitario, oltre che della salute collettiva". "È questa l'eccellenza che intende promuovere Regione Lombardia? Una sanità - ha concluso il consigliere pentastellato - dove chi paga può avere tutto subito, mentre gli altri devono aspettare e dove in mezzo resistono medici, infermieri e operatori sanitari abbandonati a loro stessi e al loro spirito di servizio e sacrificio?".