Rosatellum, Gasparri: Boldrini e Grasso devono intervenire su M5s

Pol/Tor

Roma, 12 ott. (askanews) - "Da un lato è motivo di orgoglio essere al centro di campagne di denigrazione promosse dai grillini che sono seguici di una persona condannata a suo tempo per un omicidio colposo che vide la morte di un'intera famiglia. Io ho una storia diversa da quella di Grillo e non ho motivi di vergogna come quelli che caratterizzano il capo di chi, in piazza, istiga all'odio". Lo ha affermato in una dichiarazione il vicepresidente Fi del Senato Maurizio Gasparri.

"Sono stato democraticamente eletto - ha sottolineato Gasparri- con sistemi maggioritari, con le preferenze, con ogni tipo di legge elettorale. Conduco a viso aperto una battaglia politica per difendere l'Italia e i suoi valori. Non sono un improvvisato sconosciuto cliccato da dieci persone e finito per caso in una lista elettorale. Il mio è un profondo e vero radicamento democratico nella coscienza popolare del Paese. Segnalo però questa campagna di odio per sapere cosa ne pensino la Presidente della Camera Boldrini e il Presidente del Senato Grasso. Loro hanno giustamente deprecato le campagne di odio che spesso si alimentano sulla rete. Che cosa dicono del fatto che alcuni esagitati, mostrando delle fotografie e delle immagini, indichino all'odio popolare persone che a differenza loro hanno una lunga e serie storia di impegno politico?

"Grasso e Boldrini - ha esortato- rispondete e intervenite. Comunque non saranno le intimidazioni a fermarmi. Abbiamo affrontato gli anni di piombo e del terrorismo quando ci volevano uccidere. Supereremo anche questi anni in cui ondate di liquame travestiti da protesta popolare cercano di infangare le istituzioni democratiche. Noi resisteremo. Loro scompariranno".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità