Rosato: Berlusconi almeno non mise Toninelli ministro

Pol/Bar

Roma, 23 lug. (askanews) - "L'importante è essere tutti chiari e chiudere definitivamente questa strada. In politica è normale dialogare con tutti, però bisogna fare alcune scelte forti. Quando c'è un partito come il M5S che chiede l'impeachment per il capo dello Stato quando qualcosa non gli piace, quando vota tutto quello che fa Salvini, mi chiedo dove sia il terreno comune tra noi e il Pd? Non c'è. Passano la giornata a insultare noi anziché governare. Mi sembra sia preclusa qualsiasi strada di governare con loro". Lo ha detto il vicepresidente della Camera Ettore Rosato (Pd) ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta" su Radio Cusano Campus.

"Con Berlusconi ci fu il governo Letta che durò poco, ci fu anche un governo con la Lega agli inizi degli anni '90, ma erano - ha aggiunto Rosato - epoche diverse. Berlusconi possedeva le tv, il primato del M5S sta sulla rete. Da una parte uno che aveva Mediaset, dall'altra la Casaleggio. Devo dire che almeno Berlusconi non ci ha mai messo Toninelli come ministro dei trasporti", ha concluso l'esponente dem.