Rosato: governo? Spetta a vincitori elezioni, si parlino tra loro

Red/Pol

Roma, 8 mar. (askanews) - "Nel Pd c'è una compattezza di fondo nell'essere coerenti con gli impegni assunti in campagna elettorale. Abbiamo perso le elezioni ed è giusto che andiamo all'opposizione" tanto più che "M5s e Lega dicono le stesse cose. Si parlino e si presentino alle consultazioni con una proposta. Insieme hanno i numeri per governare". Lo afferma Ettore Rosato, capogruppo del Pd alla Camera, in un'intervista al Corriere della Sera nella quale ribadisce che formare il governo è ora compito di chi ha vinto le elezioni ("Perchè non chiamate Di Maio?").

"Nel 2011 e nel 2013 abbiamo già mostrato la nostra responsabilità, ora tocca ad altri. Hanno vinto il M5s e la Lega, la Borsa non è crollata, Confindustria si è precipitata ad aprire al dialogo con loro" sottolinea Rosato ricordando che "a noi oggi spetta dare tutta la fiducia al capo dello Stato, perché provi a trovare le soluzioni per far nascere un governo con chi queste elezioni le ha vinte". "Di Maio ci spiega che è tutta colpa nostra, poi ci racconta che con lui non ci sarà più la povertà, tutti avranno un lavoro e la salute sarà garantita. È un libro dei sogni. Bisogna che Di Maio esca dalla modalità campagna elettorale", conclude.