Rosolen-Bini: Fvg più competitivo con Agenzia intersettoriale

Red/Cro/Bla

Roma, 8 nov. (askanews) - Progettare il futuro rispondendo alle esigenze delle imprese e dei lavoratori, analizzando i dati, attraendo investimenti e coordinando sotto un'unica regia le tante azioni messe in campo dalla Regione Friuli Venezia Giulia sui temi dello sviluppo economico e delle politiche occupazionali: questi gli obiettivi dell'Agenzia Lavoro&SviluppoImpresa illustrati oggi a Trieste dagli assessori Alessia Rosolen (Lavoro) e Sergio Emidio Bini (Attività produttive).

Come affermato dai due esponenti della Giunta Fedriga, subito dopo l'inizio della legislatura è emersa la sostanziale mancanza di raccordo tra le due aree di competenza e, quindi, l'assenza di un'azione congiunta dall'Amministrazione regionale su una tematica altamente strategica.

"Le imprese - ha sottolineato Bini - preferiscono avere un interlocutore unico nei rapporti con la Regione per non disperdere tempo e denaro nella burocrazia. Da qui la necessità di avvicinare queste due realtà, quella privata e quella pubblica, attraverso un soggetto che, oltre a programmare, elabori i dati mettendoli a sistema e condividendoli con le categorie, promuovendo tutti quelli che sono gli strumenti e le risorse a disposizione delle aziende, dagli incentivi alla formazione".

(segue)