Rossana Rossanda: "La sinistra alleata con M5s si candida all'inconsistenza"

Nicola Mirenzi
15/01/05 INCONTRO ALLA FIERA DI ROMA PER LA CREAZIONE DELLA ' SINISTRA CHE VERRA'' NELLA FOTO ROSSANA ROSSANDA

La ragazza del nuovo secolo non l’ha conquistata: “Non posso dire di essermi innamorata di Greta Thunberg. Anzi, trovo un po’ insopportabile che questa sedicenne vada all’Onu e punti il dito contro tutti, dando la colpa di ogni disastro a chi è venuto prima di lei. Da chi ha imparato le cose che dice se non da chi l’ha preceduta? Per questo, quando le ho sentito dire: ‘Non vi perdono’, in maniera così netta, senza fare nessuna distinzione, mi è venuta voglia di tagliare corto e ribattere: ‘Ma stai zitta, ragazzina’”. Rossana Rossanda è una “ragazza del secolo scorso”, come si è definita nello splendido libro di memorie che ha questo titolo. Ha novantacinque anni, e sa che c’è un’obiezione opposta, e altrettanto sbrigativa, di quella che ha appena pronunciato: “Sì, sono vecchia, e allora?”.

Scrittrice, figura storica della sinistra italiana, fondatrice del manifesto. La incontriamo nella sua casa romana. Il volto luminoso, che sboccia dal corpo magro: “Qualche anno fa ho avuto un ictus. Non riesco più a muovere questa parte del corpo. È una vera seccatura”. Dopo dodici anni a Parigi, è tornata in Italia da pochi mesi: “Ho trovato un Paese veramente orribile. Il contatto con l’Italia salviniana mi ha stupito, non mi aspettavo un cambiamento così profondo”.

Sostiene di aver avuto un dubbio già quando l’ecologismo ha fatto la sua irruzione sulla scena politica: “Mi sono detta: ‘È un modo per evitare i problemi irrisolti del comunismo’. Voglio dire: fare la rivoluzione socialista con delle buone maniere è molto complicato. Nessuno avrebbe fucilato Bucharin in nome dell’ecologia, né ammazzato Trotsky per un ambiente più pulito. Ho avuto il dubbio che l’ecologismo fosse un modo per aggirare le questioni più intricate della storia della sinistra. Dopodiché, credo che oggi Greta dica delle cose giuste. Non c’è dubbio che abbiamo rovinato il clima. E non so nemmeno se riusciremo ad...

Continua a leggere su HuffPost