Rossi: Borrelli, un magistrato che ha cambiato la storia del Paese

Red/Cro/Bla

Roma, 20 lug. (askanews) - "È morto Saverio Borrelli, un magistrato che ha cambiato la storia del Paese. Ma alla cui sfida la politica non seppe e non ha saputo ancora reagire. 'Oportet ut scandalia eveniant'; mi frullava sempre in testa questa frase, che avevo letto su qualche giornale, durante il periodo della rivoluzione di 'mani pulite'". Lo ha scritto su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana.

"È necessario che avvengano gli scandali" mi ripetevo, perché il sistema politico è marcio e così sarà spinto a riformarsi. Ebbi dubbi quando vidi le camionette sotto la sede del PSI, quando recapitarono a Berlusconi l'avviso di garanzia a Napoli mentre presiedeva la conferenza Onu sulla criminalità, o leggendo la straziante lettera del socialista Moroni a Giorgio Napolitano che prima di suicidarsi così scriveva: "Mai e poi mai ho pattuito tangen­ti, né ho operato direttamente o indirettamente perché procedu­re amministrative seguissero percorsi impropri e scorretti, che ri­sultassero in contraddizione con l'interesse collettivo. Eppure oggi vengo coinvolto nel cosiddetto scandalo tangenti, accomunato nella definizione di 'ladro' oggi così diffusa", continua Rossi.

(Segue)