Rossi: fascisti seminano odio e dicono falsità su Regione Toscana

Red/Cro/Bla

Roma, 20 lug. (askanews) - "I fascisti di Forza Nuova hanno esposto i loro vergognosi striscioni davanti alla sede della Regione Toscana, dicendo falsità e seminando odio e razzismo, come nel loro costume e nella loro aberrante ideologia. Vale solo la pena di ricordare che i fondatori di FN sono Roberto Fiore, condannato per il reato di associazione sovversiva e banda armata, e Massimo Morsello, membro dei Nar e anch'egli condannato per gli stessi reati". Lo ha scritto su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana.

"Questi pericolosi fascisti, eredi diretti dei terroristi neri, ora dichiarano che Salvini cavalca i loro temi e fanno la guardia del corpo ai suoi comizi. Infatti, i contenuti degli striscioni contro la legge della Toscana che protegge le persone più povere e bisognose, senza distinzioni di razza, di provenienza e di status, sono gli stessi che la propaganda salviniana contro i migranti propala quotidianamente", ha concluso.