Rossi a ministro Ma Xiaowei: Toscana e Cina più vicine su sanità

Red/Cro/Bla

Roma, 11 nov. (askanews) - "In questi anni la Regione Toscana ha avuto con la Cina una serie di importanti relazioni proprio sul tema della sanità. Io stesso ha avuto modo di venire a Pechino per visitare il vostro ospedale pediatrico, e poi a Shangai per l'Expo. I vostri medici sono venuti qui dalla Cina per fare formazione, e anche questa iniziativa è stata molto positiva. Inoltre abbiamo collaborato sui temi della sanità animale. Questi rapporti hanno avuto tutti quanti buon esito e sono stati di reciproca soddisfazione. Il mio auspicio è che questa vostra graditissima visita possa rafforzare i rapporti tra la piccola Toscana e la grande Cina, su un tema decisivo per i cittadini come quello della sanità". Così il presidente Enrico Rossi ha accolto stamani il ministro della Salute cinese MA Xiaowei, in visita a Firenze con una delegazione di cinque funzionari della sanità cinese.

Nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati si è svolto per quasi un'ora un colloquio cordiale, non solo sull'organizzazione sanitaria di Cina e Toscana, ma anche sulla cultura e l'arte della Toscana. "Firenze è una città famosa per l'arte rinascimentale. In questi giorni l'abbiamo visitata e ci è piaciuta molto, siamo molto soddisfatti di quello che abbiamo visto. Per la maggior parte di noi questa era la prima volta, e l'arte e la cultura di Firenze ci hanno lasciato una grande impressione. Un detto dell'antica Cina recita che sentire non basta, bisogna anche venire a vedere. E venire qui a Firenze è stata davvero una buona scelta, sarei dovuto venire prima", ha detto MA XIaowei.

(segue)