Rossi (Pd): Renzi commette un errore ma scelta da rispettare

Xfi

Firenze, 17 set. (askanews) - "Anche se lo considero un errore è una scelta che rispetto e mi auguro che non lasci spazio a invettive, conflitti e attacchi personali". Così Enrico Rossi, presidente della Toscana, sull'annuncio di addio al Pd da parte di Matteo Renzi.

"Vorrei che verso chi prende altre strade ci fosse rispetto, senza il quale non si potrà costruire un grande schieramento di centro-sinistra di cui l'Italia ha bisogno. La vera scommessa di questa scissione è di occupare uno spazio politico al centro costruendo una forza di ispirazione liberale, con cui il PD dovrà essere alleato. Per il PD è ancora più urgente aprire la Costituente delle idee, voluta da Zingaretti, per definire il profilo culturale e programmatico del partito, che, a mio parere, come ormai dico e scrivo da tempo, dovrà ispirarsi agli ideali di giustizia del socialismo, del cattolicesimo sociale e dell'ambientalismo", conclude Rossi.