Rossi (Pd): senza una politica internazionale non c'è sinistra

Xfi

Firenze, 14 nov. (askanews) - "Senza una politica internazionale non esiste la sinistra". Lo afferma Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana. "Al mio partito, il Pd, suggerisco tre temi di grande attualità, nella forma di tre domande: mettere in galera Lula per evitare che vincesse le elezioni in Brasile è stato un colpo di stato o che altro? costringere Evo Morales a dimettersi e a lasciare la Bolivia, dopo che aveva vinto le elezioni e dopo che aveva promesso di voler indire nuove elezioni per rispondere all'accusa di brogli, è un colpo di stato o che altro? accettare in silenzio e senza che facciano notizia 26 morti palestinesi nella striscia di Gaza a causa dei missili israeliani è giusto oppure sarebbe opportuno invitare il governo italiano e l'Europa a farsi sentire e a impegnarsi perché cessi il fuoco da entrambe le parti e si avviino trattative e accordi? Esiste ancora o no una questione palestinese?".

"Faccio queste domande e tante altre potrebbero essere fatte, senza polemica, ma al solo scopo di sollecitare una discussione nella sinistra e nel PD, perché senza una politica internazionale non c'è sinistra e non c'è solidarietà, e resta solo il dominio del capitale e delle classi dominanti del capitalismo e la loro egemonia culturale e sull'informazione", conclude Rossi.