Rossi (Toscana): senza infrastrutture Olimpiadi diventano incubo

Xfi

Firenze, 1 ott. (askanews) - "Senza una dotazione infrastrutturale, adeguata, minima, il sogno rischia di diventare un incubo". Così, sulla possibilità di organizzare le Olimpiadi tra Firenze e Bologna nel 2032, il presidente della Toscana, Enrico Rossi. "Ad esempio, noi non siamo appassionati dell'Alta Velocità, ma -continua Rossi- se non si fa la stazione Alta Velocità a Firenze non entra più neanche uno spillo a Santa Maria Novella".

Rossi ha ricordato anche la messa in sicurezza della Tirrenica e "una pista adeguata a Peretola ci vuole. Sarebbe una pessima immagine per il Paese tenere l'attuale. Non chiediamo più aerei, ma su una pista funzionale. a Bologna siete molto avanti. Noi rischiamo altrimenti una brutta figura mondiale. Non lo dico per mettere freno all'entusiasmo, ma per andare dal Governo a trattare. Io nel mio tempo che mi rimane di mandato sono a disposizione e vorrei far parte del comitato", conclude Rossi.