Rotondi: partito di Conte? Col professore solo dialogo culturale

Pol/Vlm

Roma, 31 gen. (askanews) - "Leggo oggi una interessante analisi su 'Libero' sull'ipotesi di un 'partito di Conte', di cui sarebbe premessa il nuovo Partito Popolare a cui stiamo lavorando con Lorenzo Cesa. Di vero ci sta che il popolarismo è la cultura trainante dell'Europa, e pertanto chi si ispira ad esso deve avere mente aperta e inclinazione a un dialogo non pregiudiziale". Così Gianfranco Rotondi, presidente della fondazione Dc, sul dialogo dei post-Dc col premier Conte.

"Il prof. Conte esprime da tempo opinioni interessanti per la fondazione che presiedo, ispirata alla storia dei cattolici democratici. Il governo italiano, attraverso il Ministero dei Beni Culturali, è da cinque anni partner della nostra fondazione. Il prof. Conte è il primo ed unico premier che ha partecipato ai nostri eventi ,ciò ci inorgoglisce al punto da avergli chiesto di tenere una relazione nell'evento dedicato a Moro in programma per il prossimo mese di maggio. Tutto ciò c'entra poco con la cronaca politica, pur se il dialogo culturale quasi sempre è foriero di possibili nuovi scenari".