Rotta (Pd): da Zaia parole indegne, in linea con manifestazione

Pol/Arc

Roma, 19 ott. (askanews) - "Zaia ancora una volta usa parole gravissime che non sono degne di un rappresentante delle istituzioni. Solo qualche mese fa invitava i cittadini a scendere in strada per fare la rivoluzione contro l'ipotesi di un altro governo e oggi propone di togliere il galateo alle forze, dell'ordine, ridandogli il manganello". Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera Alessia Rotta.

"Il governatore - prosegue - evoca ancora una volta scenari che non appartengono alla cultura dello stato di diritto e che rappresentano un pericolo per la qualità della nostra democrazia. Del resto, le parole del governatore sono perfettamente in linea con la manifestazione di oggi in cui, oltre all'uso dei manganelli, sono stati invocati pieni poteri, blocchi navali, chiusura delle frontiere, il tutto con il beneplacito dei fascisti di CasaPound. E Zaia sarebbe l'alternativa moderata a Salvini? Il governatore del Veneto si sta dimostrando esattamente per quello che è. Un estremista che non sa moderare le parole".