Ruba telefono a operaio ai giardini Montanelli, arrestato a Milano

Red-Asa
·1 minuto per la lettura

Milano, 29 lug. (askanews) - Un marocchino di 30 anni è stato arrestato ieri ha dalla polizia per aver rubato un cellulare da un furgone parcheggiato all'interno dei giardini Montanelli da alcuni impegnati nei paraggi. L'uomo, senza permesso di soggiorno e con precedenti per furto e rapina, è stato notato da un cittadino mentre camminava lungo via Manin guardando nelle auto in sosta e tentando di aprirle sollevando le maniglie delle portiere. Il passante ha allora chiamato la polizia e ha cominciato a seguirlo. All'interno dei giardini il marocchino ha notato il furgoncino di alcuni lavoratori che era posteggiato, con il finestrino aperto, nei pressi di un chiosco di bevande. Senza aprire la portiera del veicolo, l'uomo si è introdotto con il busto e ha rubato un telefono cellulare per poi allontanarsi e continuare la passeggiata nel parco. Grazie alle indicazioni del cittadino che lo seguiva, sono arrivati i poliziotti della volante del Commissariato Garibaldi che hanno fermato l'uomo. Nonostante il tentativo di disfarsi della refurtiva gettandola in un cassonetto, gli agenti hanno recuperato lo smartphone e lo hanno riconsegnato all'ignara vittima, un egiziano di 51 anni.