Rubata targa Pinelli, Pd: nuova offesa alla memoria, non vinceranno

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 mar. (askanews) - "Ennesimo oltraggio alla memoria di Giuseppe Pinelli. Non bastava la vandalizzazione della targa a soli due mesi dalla sua posa, sabato vigliacchi anonimi l'hanno rubata. Un gesto grave e un'offesa non solo nei confronti della moglie Licia e delle figlie Silvia e Claudia, a cui esprimo la mia solidarietà a nome del PD Milano, ma a tutta la nostra città che ha voluto fortemente un riconoscimento nei confronti di quella che considera la diciottesima vittima della strage neofascista di Piazza Fontana. Un riconoscimento che, probabilmente, dà fastidio a qualcuno. Ma non vinceranno, il Comune è già al lavoro per ripristinare la targa. Ci auguriamo che le autorità individuino presto gli autori dello sfregio che, come sempre accade, per le loro azioni vigliacche agiscono di notte e nell'anonimato". E' quanto ha dichiarato in una nota la segretaria metropolitana del PD di Milano, Silvia Roggiani.

La targa, posata dal Comune nel 2019 su un cippo vicino a un albero nel giardinetto nei pressi dell'abitazione di Pinelli in piazzale Segesta a Milano, è stata rubata sabato scorso.