Ruby ter, difesa: "Da Berlusconi probabili dichiarazioni spontanee" - Video

Processo Ruby ter, "al momento attuale noi non sciogliamo la riserva in maniera definitiva: l’intendimento è quello, per adesso, di riservarci le dichiarazioni spontanee". Così Federico Cecconi, difensore di Silvio Berlusconi, replica a chi gli chiede se il Cav si farà sentire nel processo milanese.

L’avvocato non esclude neppure l’esame dell’imputato, ma per ora non svela le carte, visto che la scelta difensiva sarà fatta "anche alla luce di una valutazione complessiva dell'andamento dell'istruttoria e in base a chi verrà sentito in sede di esame degli imputati", conclude a margine dell’udienza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli