Ruby Ter: Ferraioli (Fi), 'a un passo eventuale nomina curatore speciale?'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 set. (Adnkronos) – "Non riesco a capire perché 'l'invito' a sottoporre il Presidente Berlusconi ad una 'perizia' (e per più 'psichiatrica') debba essere rispettato: nessun imputato è obbligato a partecipare o a presenziare al suo dibattimento, se non vuole. E, se decide di presenziarvi o di parteciparvi, non è affatto tenuto a parlare: può avvalersi del diritto al silenzio e stare zitto; può decidere di rispondere alle domande del perito; può non rispondere ad una o più domande o decide di poter dimostrare che è 'capace di intendere e volere'. Il principio del 'nemo tenetur se detegere' vale per tutti e anche per il Presidente Berlusconi. Ogni imputato è libero di difendersi come crede. Il 'nemo tenetur se detergere' glielo concede e l'imputato si tutela come crede e come vuole; accetta di sottoporsi ad un accertamento tecnico che verifichi la capacità di intendere e di volere; si presenta e non necessariamente per dare risposte". Lo dichiara la deputata Marzia Ferraioli, vice coordinatore di Forza Italia in Campania.

"Il disporre una perizia psichiatrica lascia presumere, davvero molto poco. Si è sentito dire, da più parti, che la perizia avrebbe 'prevaricato il valore' di un Politico che da anni ha sempre operato con diligenza ed onore. Molti avranno pensato – sottolinea – che la necessità di accedere ad una perizia avrebbe dato vita ad una 'certificazione di uno stato mentale', che avrebbe impedito la cosciente partecipazione al procedimento ma quanti altri hanno pensato anche di peggio, guardando ad una eventuale 'ordinanza di sospensione del procedimento in corso, con conseguente nomina, all'imputato, di un curatore speciale'? Era, forse, questo l'intento ultimo che avrebbe definitivamente tarpato le ali ad un Politico pronto a 'disporre di sé' per ogni necessità del Paese?", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli