Ruby ter, Spinelli non si presenta in aula. Pm: "Irritazione"

Fcz

Milano, 27 gen. (askanews) - Doveva essere il giorno della testimonianza di Giuseppe Spinelli, storico contabile di Silvio Berlusconi, nell'aula del processo Ruby ter. Ma l'uomo che secondo i pm di Milano si sarebbe occupato di pagare le cosiddette "olgettine" e gli altri ospiti delle serate del bunga bunga di Arcore non si è presentato in Tribunale. Ha presentato una richiesta di legittimo impedimento per malattia corredata da un certificato medico valido fino al 3 febbraio prossimo, giorno della prossima udienza del procedimento sulla presunta maxi corruzione di testimoni da parte dell'ex premier che secondo l'accusa avrebbe comprato il silenzio degli ospiti dei festini di Villa San Martino per spingerli a rendere testimonianze false o reticenti nelle aule del processi sul sex gate di Arcore.

Dura la reazione del procuratore aggiunto Tiziana Siciliano che ha preso la parola in aula per manifestare tutta l'"irritazione" della pubblica accusa di fronte alla "mossa" del ragioniere di Berlusconi: "La richiesta di legittimo impedimento per legittimi motivi di salute è arrivata in Tribunale questa mattina, ma il certificato medico che attesta l'indisposizione risale al 21 gennaio scorso, dunque a 6 giorni fa. Molti dei legali delle difese oggi non sono in aula e si sono fatti sostituire da colleghi compiacenti, il che mi fa pensare che il fatto fosse noto".

La testimonianza dello storico contabile di Berlusconi è dunque stata fissata per l'udienza del 17 febbraio. Ma l'aggiunto Siciliano ha anticipato fin da oggi che "in caso di un nuovo irragionevole ritardo", la pubblica accusa chiederà l'acquisizione di tutti i verbali dei 5 interrogatori resi da Spinelli in fase di indagini. "E' un teste importante per la procura ma anche per la difesa", ha sottolineato in aula l'avvocato Federico Cecconi, uno dei difensori di Berlusconi. Preso atto dell'assenza di Spinelli, i giudici della settima sezione penale di Milano hanno rinviato il processo a lunedì prossimo.